Attualmente il LPD è al suo decimo anno.

I seminari proposti sono stati intitolati: “Il coraggio di educare”.

Non si tratta di conferenze ma di veri e propri semi di discussione che una voce femminile ed una maschile (15 minuti a testa) propongono di volta in volta. Segue la condivisione di problemi, chiarimenti e proposte e una breve conclusione di chi ha inizialmente articolato il tema.

2006 - 07. Il primo anno il tema dominante è stata la “cura”. Ci è sembrato che la parola “cura” potesse racchiudere un progetto educativo comprensivo, una guida verso quella che viene definita “antropologia compiuta”, un’allusione a quella “civiltà della tenerezza” da più parti invocata. Abbiamo articolato l’educare all’“aver cura” in tre momenti tra di loro intimamente connessi:insegnare ad aver cura di se stessi, degli altri, di Dio. “Aver cura” significa avere consapevolezza di se stessi, assumersi la responsabilità di qualcosa o qualcuno, vivere uno stile di attenzione al bene e alla sua fragilità, sentire la vita come attraversata dai due assi orizzontale e verticale.

2007 - 08. Il secondo anno è stato oggetto di attenzione il tema della comunicazione: le parole della comunicazione, comunicazione e pluralismo culturale, insegnare a comunicare in famiglia a scuola.

2008 - 09. Il terzo anno il tema è stato: Educare alla cittadinanza. L’educazione alla cittadinanza è obiettivo fondamentale della educazione scolastica. Si tratta di educare i nostri figli a diventare costruttori di comunità politiche e sociali, di imparare ad abitare questo mondo, di avere consapevolezza delle relazioni che ci formano e attraverso le quali creiamo ambienti che formano.

2009 - 10. Il quarto anno abbiamo voluto rispondere alla cultura della esclusione con tre seminari dal titolo: Educare a non aver paura (…dell’altro); che significa, però, anche educare ad aver paura di chi può “togliere l’anima” ai nostri figli.

2010-11. Il quinto anno abbiamo voluto dedicare tre seminari alla comprensione degliOrientamenti pastorali per il decennio 2010-2020: educare alla vita buona del vangelo della CEI.

2011 - 12. Educare alla partecipazione e alla responsabilità nell'orizzonte dell'etica pubblica.

2012 - 2013. Educare nel tempo della precarietà.

2013 - 2014. Oltre la crisi: educare al futuro.

2014 - 2015. Verso il convegno ecclesiale di Firenze 2015Famiglia e scuola luoghi di umanizzazione. 

2015 - 2016La questione gender.

2016 - 2017   La questione migrantes: perché fuggono, come accoglierli.

2017 - 2018   Palermo città per giovani? Crescere a Palermo.

 

Per il luogo, la data e l’orario degli incontri vai alla Home Page

 

 

L’Ufficio Diocesano di pastorale della Educazione Cattolica, Scuola, Università (UDESU)  si propone di

  • promuovere la collaborazione tra uffici di pastorale e associazioni, favorendo lo scambio di esperienze in campo educativo;
  • favorire l’organizzazione di momenti di riflessione, di studio, di progetti di intervento secondo le esigenze e la vocazione specifica del territorio della diocesi;
  • in particolare, per il decennio 2010-2020 dedicato dalla CEI alle sfide educative, proporre cammini di riflessione condivisa sui grandi temi della educazione;
  • sollecitare il personale della scuola pubblica (statale e non statale) e delle università perché si impegnino a che queste istituzioni non rinuncino al loro ruolo educativo.