Nel sito dell'UNESU trovate tutti i documenti

della santa Sede,

dei vescovi italiani, dell'UNESU,

del Consiglio delle Conferenze episcopali d'Europa

sul tema educazione, scuola,università

 

clicca qui sotto


http://www.chiesacattolica.it/cci_new_v3/s2magazine/index1.jsp?idPagina=3397

SULLA VIA DI EMMAUS. L’EDUCAZIONE E LA BELLEZZA DI DIO
Lettera pastorale per l’anno 2011-2012 di mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto, dedicata al tema dell'educazione.
Forte lettera pastorale 2011 EVBV.doc
Documento Microsoft Word 84.0 KB
Un nuovo patto educativo
Messaggio in occasione della ricorrenza di San Francesco,
co-patrono d’Italia e dell’Azione Cattolica Italiana
Messaggio in occasione della ricorrenza
Documento Microsoft Word 32.0 KB

Documento della Conferenza Episcopale Siciliana del novembre 1995 

Ufficio Regionale per la Cultura, la Scuola e l'Università

Per una pastorale scolastica oggi in Sic
Documento Adobe Acrobat 104.5 KB
Fare Pastorale della Scuola Oggi in Ital
Documento Microsoft Word 140.0 KB
Educare alla vita buona del Vangelo
CEI, Orientamenti pastorali per il decennio 2010-20
Orientamenti pastorali 2010.pdf
Documento Adobe Acrobat 208.1 KB
Prolusione del card.Bagnasco
Situazione italiana,proteste giovanili,debito degli adulti nei confronti dei giovani.
Card.Bagnasco Ancona 24 gennaio 2011.doc
Documento Microsoft Word 74.0 KB

L’Ufficio Diocesano di pastorale della Educazione Cattolica, Scuola, Università (UDESU)  si propone di

  • promuovere la collaborazione tra uffici di pastorale e associazioni, favorendo lo scambio di esperienze in campo educativo;
  • favorire l’organizzazione di momenti di riflessione, di studio, di progetti di intervento secondo le esigenze e la vocazione specifica del territorio della diocesi;
  • in particolare, per il decennio 2010-2020 dedicato dalla CEI alle sfide educative, proporre cammini di riflessione condivisa sui grandi temi della educazione;
  • sollecitare il personale della scuola pubblica (statale e non statale) e delle università perché si impegnino a che queste istituzioni non rinuncino al loro ruolo educativo.